Blog

Paura: Nemica amatissima

Nasciamo con 2 paure di serie, quella dei rumori forti e quella di cadere. Stop !!! Fine delle paure. Ma allora perché ne abbiamo altre 200 ? Soprattutto se dobbiamo parlare in pubblico?

Sono definite “apprese” le paure che, man mano che cresciamo, aggiungiamo al nostro “palmares”. Spesso generate da traumi, più o meno gravi, che ci hanno segnato particolarmente. Quella volta che mia madre ha fatto i complimenti a mio fratello a scapito mio che, al contrario, avevo sbagliato qualcosa. Quell’altra volta che l’insegnante mi ha rimproverato perché non sapevo la lezione o quando la ragazza che mi piaceva tanto, mi ha respinto. Ecco, questi sono solo alcuni esempi che possono generare paure e che ci portiamo dietro, più o meno consciamente, per tutta la vita.

La paura, se non controllata, si ripercuote anche sul nostro fisico facendo nascere malesseri che ci debilitano e che rendono quasi impossibile fare altro. Ma come combatterla? Diciamo subito che eliminarla è impossibile, placarla fino a farla diventare quasi inesistente si può.

La partenza è sempre da lì; il nostro cervello ! Come se si rompesse una diga e l’acqua, senza più controllo, invadesse ogni cosa. La paura è quel meccanismo che, una volta innescato, ci porta al blocco totale. Nel momento in cui iniziamo a pensare a quello che dovremo fare, tutte le energie si concentrano li. Un solo pensiero fisso. Il nostro cervello inizia a trasmettere segnali di stress e paura a tutto il nostro corpo. Siamo fuori dalla “Comfort Zone” non siamo più protetti dalle certezze e quindi vulnerabili. Il nostro sistema immunitario indirizza le sue forze verso il senso di paura che sale sempre di più e ci indeboliamo fisicamente.

Sarà capitato di farsi venire un bel febbrone prima di un esame importante o un colloquio di lavoro no ? Ora sapete il perché.

Ci sentiamo stanchi e spossati, ci blocchiamo e non sappiamo più cosa fare.

La paura è come il dolore che avvertiamo quando abbiamo un problema…è un campanello d’allarme senza il quale non saremmo in grado di capire che qualcosa, nel nostro corpo, non va. La paura è la stessa cosa. Quel campanello che inizia a suonare quando avvertiamo un pericolo. Ma c’è paura e paura. Se non abbiamo gli strumenti per dominarla, eccola trasformarsi in strees, ansia e panico. Esiste un disinnesco ? Certo che si. Però è bene che sappiate una cosa; le nostre paure possono essere attenuate, ma mai rimosse del tutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti

Per ricevere informazioni sui tuoi dati personali, le finalità e le parti con cui i dati sono condivisi, contatta il proprietario. Se hai bisogno di maggiori informazioni e sei disposto a comprendere i tuoi diritti, puoi anche visualizzare la versione completa di questa informativa sulla privacy, cliccando sul link maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi